LISTA GENERALE RELAZIONI






IVgrado - DOLOMITI ORIENTALI - parte 2

PRIMO SPIGOLO DI ROZES
Via Ferrari-Sioli o "Lele Vedani" (Parete Est)

relazione: Luca Brigo

introduzione presente nella guida

Bellissima arrampicata, classica, frequentata e chiodata che si svolge in parete aperta a dx del classico Spigolo Alverà-Pompanin (vedi Dol 034), del quale la relazione qui riportata sfrutta i tiri d'uscita che sono ormai il percorso in uso. L'esposizione favorevole e le molte possibilità di calata, l'avvicinamento e discesa comodi, fanno di questa via una meta privilegiata per l'inizio stagione, anche se a volte la parete presenta tratti umidi, o per il fine stagione. Molte soste presenti permettono di spezzare i tiri segnalati nella relazione a piacimento.
L'arrampicata si svolge prevalentemente in placca e lungo fessure superficiali. Il tiro chiave, che supera un pronunciato tetto è un caso a parte: vi si trovano molti chiodi (anche a pressione) ed è possibile passare anche in A0 senza staffe, mentre la "libera" del passaggio (diff. 8°+) pur non essendo proibitiva per i "canoni" odierni è ancora riservata a pochi.

racconto della salita e impressioni

in costruzione

 

RELAZIONE COMPLETA NELLA GUIDA
IVgrado e più - DOLOMITI ORIENTALI - parte 2

 

 

 

 

 

 

 

CORREZIONI ed AGGIORNAMENTI

Si ricorda che a seguito di una frana dell'anno 2010 la vecchia uscita dagli Spigolo di Rozes è impraticabile. Per le nuove uscite dalla parete si rimanda alla foto sotto (foto e notizie dell'amico Enrico Maioni, www.guidedolomiti.com) e, naturalmente, alle relazioni presenti nella nuova guida.

IMMAGINI AD ALTA DEFINIZIONE SCARICABILI




GALLERIA IMMAGINI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Contatori visite gratuiti

 

 

 

 

 

AVVERTENZA: le relazioni, internet e sulle guide cartacee, sono compilate con la massima coscienziosità ma non si garantisce per eventuali errori o incompletezze. L'uso delle informazioni contenute in esse è a proprio rischio. Gli autori e l'editore non si assumono quindi nessuna responsabilità per eventuali incidenti o qualsiasi altra conseguenza.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SITI GEMELLI